The Newsroom, con Olivia Munn

The-Newsroom

Come confezionare un telegiornale che sia serio e professionale ma anche di successo? Da una parte dobbiamo problematizzare e interpretare le notizie nella loro complessità, dall’altra è necessario rivolgersi a un pubblico il più vasto possibile. Perchè? Per essere commercialmente competitivi come prima cosa, e quindi sopravvivere, ma anche per non negare a nessuno la possibilità di avere accesso a una informazione libera.

cn_image.size.newsroom-ss-01

Questo è il progetto della redazione di un telegiornale guidato dall’anchorman Will McAvoy ma, ad un livello precedente, è un progetto simile a quello di Aaron Sorkin, il produttore di The Newsroom. Stiamo infatti parlando di una serie tv che parla e approfondisce notizie politiche e di cronaca contemporanee. Difficile competere con Breaking Bad o Game of Thrones. Cosa mi guardo stasera? Walter White che spacca i culi, Daenerys Targaryen che fa sputare fuoco ai draghi o un approfondimento sulla campagna elettorale repubblicana del 2008?

Image Image Image

La mia risposta è “tutti e tre”. Un po’ perché un periodo che mi spacco di serie tv, un po’ perché The Newsroom merita. Non solo per i dialoghi serrati, sottotrame romantiche e abilità degli attori ma anche per la presenza di Olivia Munn.

Una serie tv intelligente e piacevole al tempo stesso. Ecco alcuni minuti della prima puntata e se non vi prende, piccoli ignorantelli apatici, guardatevi pure Masterchef che fa più al caso vostro (eh si, guardo anche questo).

Chi sono gli attori? Will McAvoy, il protagonista, intelligente plurilaureato milionario di successo è interpretato da Jeff Daniels, quello di Scemo & più scemo, il che non dovrebbe costituire un grande referenza, ma tant’è: è bravo. La produttrice del tg è quel faccino candido e ingenuo di Emily Mortimer, cognome sempre agghiacciante che, per associazione di idee, me la fa confondere con la più volgare Claire Forlani in Vi presento Joe Black; in realtà è la moglie del protagonista in Match Point. E poi c’è la già citata Olivia Munn, le cui referenze sono qui, qui e qui.

La citazione:

Tea Party is the American Taliban

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...