Saving Mr. Banks

Aria di rivoluzione (per i miei standard). Anzitutto il ritardo nella pubblicazione: il ‘primo’ di ogni mese per ottobre è diventato il ‘terzo’… è andata così, ma anche per cause di forza maggiore, per cui posso farmene una ragione. Poi, l’argomento della recensione: nella rubrica LIBeRI stavolta non un libro ma un film. Questo diversivo, solo al secondo articolo della rubrica, ho fatto fatica a concedermelo; tuttavia un giorno qualcuno mi ha detto che bisogna recensire ciò che si sente di dover recensire e ci ho creduto, per questo alla fine mi sono convinta ad attingere dal cinema stavolta. In particolare perchè il film in questione parla di un libro che poi divenne film e forse un pò cartone, trasformandosi in una delle pellicole più belle, classiche e intramontabili firmate Walt Disney: Mary Poppins.

POPPINS

Saving Mr. Banks merita di essere visto da tutti: da chi Mary Poppins l’ha amata e da chi l’ha detesta, dagli eterni sognatori che anelano a film di questo tipo,  agli scettici (probabilmente la maggior parte dei lettori di questo blog) che si staranno chiedendo perchè stia recensendo a questo pubblico un film così. Perchè vi piacerà, che lo ammettiate o no.

Quella che vi sarà raccontata è la (vera) storia dell’epilogo del rapporto intercorso tra Pamela L. Travers e Walt Disney:  lei è l’autrice del libro che lui vuole rendere film; lei è la donna che per vent’anni si rifiuterà di vendergli i diritti, lui l’uomo che per vent’anni, ogni anno, glielo richiederà; lei è quella che a un certo punto accetterà di parlarne ma alle sue condizioni, lui quello che saprà assecondarla con delicatezza, indagare fino a comprendere il significato di tante riserve e a dipanare la sua reticenza. Mary Poppins author DL Travers with Walt Disney and Julie Andrews

In una impeccabile e sempre equilibrata commistione tra passato e presente vi sarà raccontata l’infanzia di Pamela J.Travels – il trascorso della sua vita, da cui e ‘in cui’ Mary Poppins è nata – e la faticosa collaborazione tra la Travels e Disney per trasformare il libro in film.  Divertente, riflessivo, leggero e allo stesso tempo profondo, è un film che riesce a legare insieme tanti sentimenti comuni, in un modo semplice, delicato e pulito. La bravura degli attori, Emma Thompson e Tom Hanks, è l’ingrediente imprescindibile che chiude e consacra una ricetta perfetta.

Certo non un film assoluto, immancabile. Ma un bel film. Da guardare senza pregiudizi o pretese, ma con spensierata piacevolezza. Un film da vedere insomma, che tuttosommato parlando di film è sempre il giudizio e il consiglio che conta di più.

Pamela:  “Basta, Mary Poppins non è in vendita. Non permetterò che diventi uno dei suoi sciocchi cartoni!”

Walt Disney:  “…Disse la donna che ha mandato una tata volante con un ombrello parlante a salvare dei bambini.”

Pamela:  “Secondo lei Mary Poppins è andata a salvare bambini?! Oh cielo!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...